Archivi per la categoria ‘Uncategorized’

Lectio Magistralis “Prefigurarsi il futuro: il potere della Leadership”

    PTP_4791

    La lectio Magistralis “Prefigurarsi il futuro: il potere della leadership” che Paoletti terrà all’Università di Camerino martedì 13 giugno è il secondo modulo per percorso formativo di Fondazione Paoletti “Prefigurare il futuro: metodi e tecniche per potenziare la speranza e progettualità”. Il progetto coinvolgerà a giugno e luglio con 5 incontri le comunità colpite dal sisma del centro Italia (leggi comunicato stampa) in collaborazione con i comuni di Acquasanta Terme, Arquata del Tronto e Ascoli Piceno e l’Università di Camerino.

    I cambiamenti di questo momento storico e la situazione creata dalle scosse sismiche che a partire dall’agosto del 2016 hanno coinvolto il centro Italia non possono non farci riflettere su come affrontare la personale e collettiva inadeguatezza di fronte ai compiti che richiede il futuro. L’obiettivo di istituzioni e professionisti che si occupano di fornire strumenti per migliorare la vita delle persone creando condizioni di sociali, economiche e di apprendimento dovrebbe essere quello di promuovere nuovi scenari proattivi che possano stimolare i singoli, i gruppi e le comunità ad una riflessione su quale atteggiamento adottare difronte all’incertezza. Privilegiare una visione sempre più ampia, capace di accompagnare le persone a focalizzarsi su traguardi da raggiungere sapendo di avere le risorse necessarie per farlo è un azione della comunità, per la comunità.

    “Il focus di questo incontro sono la Progettualità e la  Leadership,  indagate come processi che possono moltiplicare il valore della possibilità di trasformare il disagio dell’incertezza in volontà e attenzione, motori per costruire il futuro che vogliamo.”

    La lezione, dedicata agli studenti dell’Università di Camerino e a tutta la comunità sarà introdotta da Flavio Corradini, Magnifico rettore dell’Università di Camerino.

     

    Per iscrizioni:  http://www. fondazionepatriziopaoletti. org/prefigurareilfuturo/

     

    LOCANDINA dell’evento

    Inner Design Technology all’Università di Sassari

      P_uni_sassari

       

      Venerdì 26 maggio Paoletti ha tenuto una lezione all’interno del corso di Laurea in Scienze della Comunicazione – POLCOMING dell’Università di Sassari dal titolo “Inner Design Technology: Successo e Comunicazione”.

      Una lezione appassionante in cui si sono indagati i processi della comunicazione interna ed esterna e quelli della percezione per comprendere quanto “il mondo interiore e la sua gestione siano elementi fondamentali per interagire con successo con il mondo che ci circonda portando vantaggio a sé stessi e all’insieme. Conoscere i processi interiori, delle proprie emozioni per divenire scenografi dell’anima, responsabili del disegno interiore, è essenziale. Divenire responsabili di ciò che vogliamo inserire nel disegno, evidenziando con una narrazione corretta ciò che mi è sinergico è il nostro compito.”

      La Fondazione Paoletti ha portato il inoltre suo contributo scientifico e pedagogico anche con gli speeches di Tal Dotan Ben-Soussan, direttore dell’Istituto di Ricerca in neuroscienze, educazione e didattica della Fondazione, (“Cognizione e Movimento: l’esperienza del Quadrato Motor Training”), Antonella Galiè, direttore del progetto scolastico Assisi International School, (“Il modello di Assisi International School”) e con due workshop: “Predisporre lo spazio interno: l’ascolto attivo e la relazione empatica” e “Costruire gli angoli delle emozioni”.

      Le lezione fa parte degli appuntamenti del Festival Pedagogico “Dentro e fuori gli spazi dell’apprendimento: dialogo fra Pedagogia ed Architettura”.

       

       

      Lezione aperta a Sassari per il Festival Pedagogico

        Paoletti_SassariPaoletti è intervenuto oggi a Sassari all’apertura dei lavori del Festival pedagogico “Dentro e fuori: gli spazi dell’apprendimento” Dialogo tra Pedagogia ed Architettura (in programma oggi e domani 25-26 maggio 2017) organizzato da Fondazione Paoletti e Fondazione InfinitoPuntoZero.

        Il tema centrale del Festival è lo spazio educativo, inteso sia come uno spazio fisico da progettare ed organizzare a misura di bambino, che come uno spazio interiore da curare sin dai primi anni della sua vita. Paoletti parla di “Rotture dello spazio, ambienti condivisi, apertura tra interno ed esterno” dimostrando come questi elementi “portino nel bambino una sollecitazione alla curiosità”.

        Il Festival, alla sua II edizione, quest’anno si focalizza sul tema degli spazi dedicati all’apprendimento con gli interventi, in 2 giornate di lavori, di 25 relatori di calibro nazionale ed internazionale, con una lezione aperta di Patrizio Paoletti e con plenarie e workshop. E’ prevista la partecipazione, in presenza e in streaming, di circa 500 persone, tra cui insegnanti e studenti di 150 scuole del territorio.

        L’evento è realizzato con la partnership dell’USR Sardegna (MIUR), dell’Università degli Studi di Sassari, di INDIRE, della Regione Sardegna, della Fondazione Banco di Sardegna, del Comune di Sassari, della Camera di Commercio di Sassari, di ANCE Sardegna e dell’Ordine degli Architetti (prov. Sassari).

        La Fondazione Paoletti porta il inoltre suo contributo scientifico e pedagogico anche con gli speeches di Tal Dotan Ben-Soussan, direttore dell’Istituto di Ricerca in neuroscienze, educazione e didattica della Fondazione, (“Cognizione e Movimento: l’esperienza del Quadrato Motor Training”), Antonella Galiè, direttore del progetto scolastico Assisi International School, (“Il modello di Assisi International School”) e con due workshop: “Predisporre lo spazio interno: l’ascolto attivo e la relazione empatica” e “Costruire gli angoli delle emozioni”.

        Ascolta l’intervista di Paoletti al TGR al  minuto 14.45.

         

        “Prefigurare il futuro dopo il sisma”: al via l’1 giugno da Ascoli Piceno

          2
          Paoletti parteciperà alla conferenza stampa che darà l’avvio al progetto di Fondazione Paoletti da lui ideato: “Prefigurare il futuro: metodi e tecniche per potenziare la speranza e progettualità”, che coinvolgerà a giugno e luglio le popolazioni di Ascoli Piceno, Camerino, Acquasanta Terme e San Benedetto del Tronto.
          Un ciclo di 5 incontri aperti a tutta la popolazione adulta, per offrire alle comunità colpite dal sisma non solo un momento di aggregazione, ma anche e soprattutto un’opportunità per apprendere semplici tecniche e strumenti per riattivare risorse personali come proattività e speranza in risposta al prolungato stato di emergenza emotiva causato dal terremoto.
          L’obiettivo del percorso è posizionare il terremoto in un orizzonte di senso, personale e collettivo, e potenziare le capacità interiori di ciascuno. Tra le risorse più importanti su cui si focalizzeranno gli esperti della Fondazione Paoletti ci sono la progettualità e la resilienza, intesa come la capacità di trasformare il dolore attivando meccanismi interiori e rimodulando i propri obiettivi in base a un nuovo contesto.
          Speranza, progettualità e resilienza costituiscono dei processi che possono essere condivisi con la comunità tutta per moltiplicare il valore di poter scoprire come trasformare la vulnerabilità in forza necessaria per superare le avversità.” sostiene Paoletti ed è da queste premesse che nasce il progetto Prefigurare il futuro: metodi e tecniche per potenziare Speranza e Progettualità.
          Gli incontri sono realizzati in collaborazione con le amministrazioni dei Comuni interessati. Alla conferenza stampa insieme a Paoletti saranno presenti: Guido Castelli, sindaco di Ascoli Piceno; Donatella Ferretti, vicesindaco di Ascoli Piceno e assessore alle Persone; Sante Stangoni, sindaco di Acquasanta Terme oltre ad altri esponenti di Fondazione Paoletti.

          Per la prima volta in Italia: “Meditazione, L’Arte Interiore della Disciplina”

            P_meditazione_tourPartirà a il 20 giugno da Roma per proseguire il 21 a Padova e il 22 a Milano il tour introduttivo di “Meditazione, l’Arte Interiore della Disciplina”.
            Un evento unico che mette insieme in una sola serata la teoria e la pratica in modo da riuscire a cogliere pienamente l’importanza della meditazione come strumento essenziale per migliorare il nostro quotidiano.
            Il mondo di oggi ha bisogno della meditazione; come dice il Dalai Lama “Se ad ogni bambino di 8 anni venisse insegnata la meditazione, riusciremmo ad eliminare la violenza nel mondo entro una generazione”.
            E’ possibile, e necessario, imparare a gestire le difficoltà del nostro quotidiano e fortificarci per essere in grado di trovare le risposte adeguate e orientare la nostra vita verso ciò che desideriamo intimamente.
            Nella serata verranno condivisi gli studi scientifici più innovativi e aggiornati che confermano i benefici che questa pratica antica di oltre migliaia di anni offre alla nostra vita; verranno spiegati inoltre gli elementi fondanti della meditazione attraverso suggestive metafore utili per poter comprendere al meglio i diversi livelli di profondità a cui si può giungere con la pratica meditativa. Sperimenteremo rilassanti esercizi e brevi sessioni di meditazione per entrare nell’aspetto pratico di questo tema.
            Una vera e propria full immersion con Patrizio Paoletti per conoscere il nostro mondo interiore, quattro ore dense di contenuti ed esperienze concrete per imparare cos’è la meditazione, come praticarla quotidianamente e perché è indispensabile al giorno d’oggi per la nostra vita. 
            Per informazioni ed iscrizioni http://meditationacademy.online/tour/
            L’Intelligenza del Cuore – 2017
            Domande & Risposte – 2016
            Appuntamenti
            Contatti
            Nome
             
            E-Mail
             
            Messaggio
             

            Archivio