Archivi per la categoria ‘Uncategorized’

Dal cuore delle Marche è partita Carovana 2017

    carovana2017

    Venerdì 21 luglio, dalla bellissima Piazza del Popolo di Ascoli Piceno, è partita Carovana del Cuore, la più grande campagna di sensibilizzazione in Europa che fino a settembre con il suo camper di volontari di Fondazione Paoletti percorrerà i litorali italiani per promuovere la ricerca neuroscientifica e il diritto all’educazione, soprattutto nell’infanzia.

    La scelta di partire dalle Marche ha un grande valore simbolico per questa tredicesima edizione della Carovana, perché rappresenta il coronamento di un progetto – “Prefigurare il Futuro: metodi e tecniche per potenziare speranza e progettualità” – realizzato in questi mesi dal team di psicologi e formatori della Fondazione Paoletti proprio sul territorio marchigiano, a favore delle popolazioni che hanno vissuto l’esperienza del sisma.

    Il messaggio della Carovana del Cuore è Vivi Appassionatamente, motto inciso anche sui braccialetti arancioni che dal 2005 i volontari distribuiscono a tutti coloro che incontrano lungo il percorso.
    Un messaggio di speranza e coraggio che la Fondazione Paoletti quest’anno ha voluto condividere in particolare con le comunità marchigiane: “Far partire la Carovana del Cuore da questi territori – afferma Paoletti – ha un significato particolarmente speciale: vuol dire celebrare l’impegno di una comunità che oggi è chiamata a mettere in campo speranza, progettualità e resilienza, ovvero i valori al centro del percorso formativo che abbiamo appena concluso.  Riuscire a trasformare la vulnerabilità in un’opportunità di vita nuova riguarda ogni cittadino, nessuno escluso.  Vivere appassionatamente ci richiama ad un reale percorso evolutivo che l’uomo deve affrontare. L’evento vuole essere una celebrazione che testimonia l’impegno di un intera comunità: vivere in modo appassionato per apprezzare il dono della vita, accogliere il passato e utilizzare tutto questo  per guardare in modo nuovo al futuro”

    La partenza della Carovana del Cuore è avvenuta alle 19.10, al termine dell’incontro e degli interventi del sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli, del sindaco di Arquata del Tronto Aleandro Petrucci, del vicesindaco e assessore alle politiche sociali di Acquasanta Terme Luigi Capriotti, del presidente dell’Ordine degli Assisitenti Sociali Marzia Lorenzetti e della direttrice dell’ “Istituto di Ricerca per le neuroscienze, l’educazione e la didattica” della Fondazione, Tal Dotan Ben Soussan. Ad inaugurare la Carovana del Cuore, la responsabile della campagna Antonella Magnani.

    Per aggiornamenti su Carovana del Cuore 2017 segui la pagina facebook di Fondazione Patrizio Paoletti.

    “Un me migliore di me”, incontro conclusivo di “Prefigurare il futuro”

      memiglioreok

      Si è tenuta venerdì 21 luglio la lezione di Paoletti “Un me migliore di me” seguita con grande attenzione da 140 persone presso la  Sala dei Savi,  nel Palazzo dei Capitani di Ascoli Piceno alla presenza di sindaco di Ascoli Guido Castelli, del vice sindaco Donatella Ferretti, di Aleandro Petrucci sindaco di Arquata del Tronto, Marzia Lorenzetti presidente dell’Ordine degli Assistenti Sociali Marche, Luigi Capriotti vicesindaco di Acquasanta Terme e di altri assessori dei comuni coinvolti.

      Si è trattato dell’appuntamento conclusivo del progetto “Prefigurarsi il Futuro: metodi e tecniche per potenziare Speranza e Progettualità”, ciclo di incontri dedicato alle popolazioni del centro Italia colpite dal sisma di questo anno. “E’ possibile migliorarsi? Quali sono le condizioni che rendono possibile il miglioramento?” questa la domanda su cui si è incentrata la lezione di Paoletti fra neuroscienza e psicopedagogia.

      E’ stata esplorata la struttura del cervello per capire come le sollecitazioni del mondo possono modificarla e come sia possibile auto-educarsi.

      Il primo dei temi affrontati è stato la Resilienza: “il processo del cambiamento vive – infatti – di una capacità specifica della nostra specie: la resilienza che ci vede capaci di assorbire i colpi, di trasformarli, di rispondere ad essi.”

      Ancora un approfondimento sul concetto Prefigurazione: l’uomo necessita costantemente di essere stimolato per migliorare; il miglioramento vive della capacità di stimolare attraverso la prefigurazione, una capacità collegata al concetto di disciplina e osservazione e alla domanda: “Cosa voglio veramente da me? quali sono le mie aspirazioni più intime e profonde”.

      Molti gli approfondimenti sui diversi tipi di attenzione che rendono possibile il processo di osservazione.  “Il tuo me migliore è figlio dell’osservazione” ha sottolineato Paoletti.

      La lezione si è conclusa con un augurio e cioè quello di non smettere mai di indagare, di essere curiosi, di vivere appassionatamente.

      I sindaci coinvolti nel progetto hanno ringraziato del progetto che ha portato molti benefici alle comunità coinvolte. “Un progetto che ha risvegliato e aggregato nuovamente le comunità” ha sottolineato il sindaco di Arquata del Tronto

      Per ascoltare la diretta facebook clicca qui

      Ascolta l’intervista al sindaco di Ascoli Piceno, Guido Castelli sul progetto

      Da Ascoli Piceno la partenza di Carovana del Cuore 2017

        carovanaDomani 21 luglio ad Ascoli Piceno Patrizio Paoletti inaugurerà la tredicesima edizione di Carovana del Cuore .

        Quest’anno si è voluto partire dalle Marche, un territorio fortemente colpito dal sisma di questo anno, perché sottolinea Paoletti,: “Far partire la Carovana del Cuore da questi territori ha un significato particolarmente speciale: vuol dire celebrare l’impegno di una comunità che oggi è chiamata a mettere in campo speranza, progettualità e resilienza“.

        Il  taglio del nastro avverrà intorno alle 19.30. Saranno presenti, oltre a Paoletti, anche il sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli, il sindaco di Arquata del Tronto Aleandro Petrucci, la Presidente dell’Ordine degli Assistenti Sociali Marche Maria Lorenzetti, la respondabile della Carovana del Cuore Antonella Magnani e il direttore dell’Istituto di Ricerca in neuroscienze, educazione e didattica della Fondazione Tal Dotan Ben-Soussan, che ci racconterà cosa significa vivere appassionatamente – il motto di Carovana del Cuore inciso sui braccialetti simbolo del progetto – dal punto di vista delle neuroscienze.

        La partenza dalle Marche rappresenta anche il coronamento di un importante progetto formativo di Fondazione Paoletti che in questi mesi si è sviluppato sul territorio marchigiano a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto: “Prefigurare il Futuro: metodi e tecniche per potenziare speranza e progettualità”.

        Sempre il 21 luglio Paoletti  terrà infatti – alle 17.30 presso il Palazzo dei Capitani di Ascoli – l’ultimo degli incontri del progetto dal titolo “Un me migliore di me” insieme a Tania di Giuseppe, psicologa e coordinatrice del progetto.

        Il progetto, sviluppatosi in questi mesi, ha visto grande partecipazione agli incontri grauiti aperti alla popolazione per fornire strumenti e tecniche per indagare e riattivare le proprie risorse interiori per affrontare al meglio lo stato di emergenza emotiva. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con i comuni di Ascoli Piceno, Acquasanta Terme, Arquata del Tronto, L’Ordine degli Assistenti Sociali Marche e l’Università di Camerino.

        Per partecipare all’incontro è possibile iscriversi on-line cliccando qui o inviando un SMS al numero 339 4831012 (indicando nome, cognome ed età).

        A settembre il nuovo evento live “Meditazione, l’Arte interiore della Disciplina”

          DSC_0285_ritoccatoSi è concluso il Tour di “Meditazione, l’Arte Interiore della Disciplina” che ha visto 1800 persone presenti nelle quattro date di Roma, Padova e Milano (clicca per vedere un breve video del primo appuntamento di Milano) che con grande interesse ad attenzione hanno potuto iniziare a fare esperienza del proprio mondo interiore.

          Il prossimo appuntamento sarà a San Marino il 29-30 settembre: un evento ideato da Patrizio Paoletti in cui vengono proposte le migliori idee e gli strumenti più efficaci per tracciare la via che porta alla consapevolezza di noi stessi, per la realizzazione piena delle nostre potenzialità.

          Un seminario di due giorni per imparare la meditazione consapevole come lo strumento più alto ed efficace per raggiungere gli obiettivi della crescita interiore.

          Siamo testimoni di continui e veloci cambiamenti nel mondo intorno a noi: nelle strutture politiche ed economiche, nei comportamenti sociali, nelle modalità di comunicazione. La natura stessa sta cambiando per effetto del riscaldamento globale, mentre ogni giorno arrivano nuove invenzioni tecnologiche che possono impattare profondamente le nostre vite.

          Tutti questi fenomeni fanno nascere molte domande, soprattutto nel nostro mondo interiore. Le paure emergono e capita sempre più spesso che le nostre risposte tardino ad arrivare.

          L’unico antidoto al disagio e alla confusione è la consapevolezza di sé, che ci permette di gestire meglio lo stress fuori e dentro di noi.

          Il cambiamento verso un insieme più grande, che è fuori di noi, può iniziare soltanto dalla creazione del silenzio e della pace interiori attraverso la meditazione.

          “Tutto inizia con un respiro lento e profondo, alla ricerca di quel silenzio interiore, possibile anche quando all’esterno di troviamo nel caos più grande, che può trasformare il nostro vivere” .

          Il seminario si terrà presso il Centro Congressi Kursaal. Per info ed iscrizioni www.meditationacademy.online

          I dodici benefici della mente, un nuovo incontro per gli studenti della School of Self-Awareness

            2_luglio

            Si è tenuto domenica 2 luglio un nuovo appuntamento di Human Inner Design per gli studenti dell’International School of Self-Awareness: il percorso di indagine continua attorno allo studio de “I dodici benefici della mente”.

            “Ricordarsi di sé, ricercare la bellezza, richiamarsi alla presenza” i pilastri fondamentali per una vita intensa, ricca, appassionata. Per fare questo è necessario conoscere ed esplorare la propria mente, come funziona, cosa è in grado di fare, come utilizzarla al meglio.

            Sono stati approfonditi i 12 benefici della mente, metafora tratta da un canto tibetano che illustra il percorso e i frutti di una mente che utilizza pienamente sé stessa. Indagati i passi che possono portare  dalla mente reattiva allo sviluppo delle facoltà pre frontali – essenziali, come ci ricorda anche Rita Levi Montalcini, per l’evoluzione dell’umanità – facoltà che permettono all’uomo di utilizzare il processo valutativo per utilizzare meglio sé stesso, per  imparare a soddisfare le proprie aspirazioni più intime e profonde.

            Un percorso profondo che ha toccato, attraverso lo studio di alcuni capolavori in campo storico artistico, i valori fondanti, orientanti per tutti coloro che ricercano il bello, il buono, il vero, il giusto.

            “Oggi siamo chiamati alla bellezza e la bellezza è un atto d’amore verso gli altri”.

             

             

             

            L’Intelligenza del Cuore – 2017
            Domande & Risposte – 2016
            Appuntamenti
            Contatti
            Nome
             
            E-Mail
             
            Messaggio
             

            Archivio